Servizi per professionisti

icona timbro

Se sei un Medico

E sei indagato in un procedimento penale per “colpa medica” ti saremo di supporto anche nei rapporti con la tua assicurazione e la tua azienda sanitaria affinché tu abbia i rimborsi delle spese legale e medico legali a cui hai diritto. Mettiti in contatto con noi immediatamente, appena dovessi ricevere un qualsiasi atto formale dall’Autorità Giudiziaria o dalla Controparte, perché dopo potrebbe essere troppo tardi.

Cerchiamo SPECIALISTI IN MEDICINA LEGALE per estendere la nostra rete nel Paese e per lavoro a distanza su documentazione clinica.

Se sei interessato inviaci un dettagliato CV, il Tuo indirizzo di Posta Elettronica ed un numero di telefono a: info@centromedicolegale.it
icona martello

Se sei un Avvocato

 Sei interessato alla nostra collaborazione? 
Pensi che al tuo Cliente sia utile aderire ad un patto di quota lite che comprenda le spese legali? 

F.A.Q. (domande poste di frequente):

È possibile che un avvocato operi in un patto di quota lite? 

La nostra organizzazione non risente di limitazioni ordinistiche (Centro Medico Legale è una SRL; la proprietà e l’ amministrazione non sono Avvocati o Medici), le spese legali possono rientrare nel patto e la scrittura privata che regola i rapporti tra Centro Medico Legale ed il singolo Avvocato è riservata. Le modalità di retribuzione potranno quindi essere concordate nel modo meglio visto, naturalmente senza che l’ Avvocato violi il suo Codice Deontologico. 

Vi occupate solo di grossi casi od anche di microinvalidità?

Noi forniamo un servizio ai nostri clienti ed è importante per noi soddisfare tutte le richieste di consulenza, indipendentemente dalla rilevanza del danno subito. Gli unici casi che non seguiremo sono quelli in cui la nostra esperienza ci fa comprendere sin dall’ inizio che il cliente non ha alcuna possibilità di vincere e quindi la nostra consulenza sarebbe solo un’ inutile spesa. Preferiamo perdere un caso (e un onorario) piuttosto che portare il Cliente ed il suo Legale ad affrontare un costoso procedimento privo di possibilità di successo

Assumete casi “pro bono”?

Soltanto in ambito penale (nei casi di richiesta di risarcimento proponiamo un patto di “quota Lite”). Debbono essere casi in cui il Cliente non ha alcun tipo di disponibilità economica, non è ammesso al gratuito patrocinio ed il Legale condivide con noi questa scelta.
È possibile limitare il patto di quota lite alle attività medico legali?
Sì, è possibile scegliere di limitare il patto di quota lite alla parte Medico Legale e regolare i rapporti con l’ Avvocato in altro modo.
icona timbro

Se sei un Notaio

Cosa possiamo fare per la serenità dei Tuoi Clienti?

Sempre più spesso i testamenti o gli atti di disposizione del patrimonio redatti da persone di età avanzata o con precedenti neuropsichiatrici sono successivamente impugnati da chi ne è stato scontentato, ipotizzando una incapacità psichica a compiere questi atti od addirittura una circonvenzione di incapace. Una valutazione specialistica psichiatrico forense preventiva, comprensiva di tests , esame psichico e colloqui clinici ripetuti, può documentare le effettive condizioni della persona interessata facendo sì che la sua volontà sia attuata ed evitando situazioni estremamente spiacevoli ad eredi, acquirenti, beneficiari di donazioni, procuratori.
Il nostro è un parere pro veritate e quindi il risultato della valutazione potrebbe non corrispondere alle aspettative del Cliente. Chiediamo sempre il consenso preventivo ad inviare comunque al Notaio copia della nostra relazione affinchè sia reso edotto della situazione qualunque essa sia.
La popolazione italiana è sempre più anziana e sempre più spesso si rivolgono al Notaio persone di età avanzata che desiderano compiere atti dispositivi del loro patrimonio, conferire procure, fare testamento. Sempre più spesso i testamenti o gli atti di disposizione del patrimonio redatti da persone di età avanzata o con precedenti neuropsichiatrici sono successivamente impugnati da chi ne è stato scontentato, ipotizzando una incapacità psichica a compiere questi atti od addirittura una circonvenzione di incapace.

Purtroppo diverse situazioni cliniche, che rendono un soggetto incapace di comprendere la portata dell’ atto che sta compiendo e di adeguatamente autodeterminarsi, non sono immediatamente comprensibili a chi non abbia una specifica competenza clinica, oppure possono sfuggire al breve incontro che il Notaio ha con il proprio Cliente al momento della sottoscrizione dell’atto.

Siamo convinti che i Clienti desiderino quanto il Notaio che l’ atto che si sta predisponendo possa resistere a successive contestazioni da parte di parenti irritati dalle decisioni prese.
La nostra esperienza ci ha dimostrato che una valutazione medico legale e Psichiatrico Forense approfondita, coeva alla sottoscrizione dell’ atto, può prevenire le successive contestazioni documentando la capacità di autodeterminarsi dell’ interessato.

La valutazione è effettuata dallo Specialista Medico Legale, attraverso due colloqui clinici effettuati l' uno al mattino e l' altro al pomeriggio, sovente in giorni diversi, la raccolta di una dettagliata anamnesi, un esame neuropsichico accurato, la somministrazione di due tests (MMSE e Clock Drawing Test).

Nei casi dubbi sarà effettuato un approfondimento mediante una valutazione neuropsicologica, cioè un processo diagnostico complesso, che utilizza sia l’ osservazione clinica, sia la somministrazione di tests, al fine di valutare le funzioni cognitive di una persona (percezione, attenzione, linguaggio, memoria, ragionamento, ecc.) 
Sarà redatta una dettagliata relazione Psichiatrico Forense che si concluderà con la valutazione della capacità a compiere lo specifico atto per cui essa è richiesta.

Vuoi inviarci Pazienti?

Ti ringraziamo per la fiducia. Puoi metterti in contatto con noi al 340 4161815 o via e-mail a: info@centromedicolegale.it per una valutazione preliminare del caso.
Share by: