Perizia medico legale: la nostra attività peritale

Perizia medico legale: 
la nostra attività peritale

La Perizia Medico Legale assume diverse denominazioni a seconda del momento e dell’ ambito di applicazione. Può trattarsi di una consulenza extragiudiziale (prima, cioè, di rivolgersi al Giudice) e può essere effettuata per incarico di diversi soggetti, tra i quali Avvocati, privati cittadini, Compagnie di Assicurazione. In alcune situazioni viene effettuata una valutazione in contraddittorio tra le Parti: Arbitrato nelle Polizze Infortuni, Visita Collegiale in Medicina Previdenziale. Se poi interviene l’ Autorità Giudiziaria, l’ attività specialistica del Medico Legale può essere richiesta da Magistrati, ed allora prenderà diverse denominazioni: Consulenza Tecnica se richiesta dal Pubblico Ministero, Perizia se richiesta dal Giudice delle Indagini Preliminari o dal Giudicante; CTU (Consulenza Tecnica d’ Ufficio) se richiesta dai Giudici delle Sezioni Civili. Gli Avvocati delle Parti nomineranno, in tutti questi casi, dei Consulenti Tecnici di Parte. 
Nonostante le diverse denominazioni, che possono generare confusione tra i non addetti ai lavori, alcuni elementi sono comuni a queste attività: sono effettuate da Specialisti in Medicina Legale, talora coadiuvati da Clinici delle Discipline relative al caso o da esperti in tecniche diagnostiche (ad esempio, il Radiologo). Utilizzano una metodologia comune: dovendo costruire ogni volta un ponte tra il mondo della Medicina e quello del Diritto, debbono rendere comprensibili a Giudici ed Avvocati problemi medici a volte estremamente complessi; rispondono ad un quesito posto dal committente; sono pareri tecnici motivati. 

Share by: